Il raggiunto accordo tra il presidente della AS Roma e l’amministrazione del Comune di Roma ha di fatto sancito implicitamente che chiunque potrebbe costruire uno stadio e poi darlo in affitto. Erroneamente si continua a parlare di “stadio della Roma” ma nella realtà quest’ultimo sarà di proprietà di società terze che lo daranno in locazione alla società di Trigoria. I tifosi della Roma saltano di gioia certamente ma quello più felice di tutti sicuramente è l’attuale presidente… della Lazio al quale gli si apre la possibilità di riproporre la costruzione dello “Stadio delle Aquile” sui terreni della Tiberina. Il superamento dei vincoli presenti nell’area di Tor Di Valle creano sicuramente dei precendenti sui quali, adesso che la strada è stata pioneristicamente aperta, Lotito potrà sicuramente fare affidamento considerato che alcuni sono simili. Morale? In proiezione futura potremmo continuare ad avere Lotito come presidente della S.S. Lazio e anche come locatore dello stadio alla S.S. Lazio.