1 Aprile 2012, dalla televisione apprendo della notizia della morta di Giorgio Chinaglia. Ancora oggi, come 5 anni fa, non ho la percezione che sia una cosa possibile, per me è come se la notizia sia falsa o una cattivo scherzo da 1 Aprile.

Anzi per me non solo non è morto ma si è moltiplicato nell’anima dei tanti Laziali.

Uno come Giorgio non morirà mai.

Raccontare le tante gesta di Giorgio Chinaglia è impresa quasi titanica ma possibile quello che invece non sarà mai possibile è raccontare le innumerevoli immense emozioni che ha saputo trasmettere al Popolo Laziale e che saranno per sempre patrimonio personale inestimabile di ogni tifoso della Lazio che ha avuto la fortuna di viverlo.

chinaglia giorgio lazio land 1900 0003.png