Alla vigilia di Lazio-Napoli, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Formello.

“Abbiamo fatto qualcosa di importante e lo sappiamo, abbiamo centrato una finale storica. E’ stata fatta una grandissima impresa ed è stato giusto festeggiarla. I ragazzi si meritavano una soddisfazione del genere per come hanno lavorato da inizio anno.

 La gara contro il Napoli è molto importante, la classifica è corta e dovremo essere bravi. Mancano 8 partite al termine del campionato e dovremo affrontarle nel migliore dei 

Vogliamo continuare su questa scia.  Il nostro calendario è complesso, ma affronteremo una gara alla volta al meglio.

De Vrij e Marchetti sono gli unici che domani sicuramente non ci saranno. Biglia, Immobile e Lulic sono affaticati. Lombardi ha un problema alla schiena, ma spero di recuperarli per la panchina. Li valuterò al termine dei due allenamenti che ci aspettano. Abbiamo fatto qualcosa di importante nel derby ed era giusto festeggiare con la nostra gente il passaggio del turno. 

La corsa con Immobile? Sapevo che con il secondo gol la gara sarebbe finita, lo ho accompagnato con tutto me stesso: ho pensato che se avesse messo in porta quel pallone, noi saremmo andati in finale. Così è stato.

Il Napoli ci darà del filo da torcere, domani dovremo fare nuovamente la nostra prestazione con grande maturità.

Mertens è un vero numero 9, ha fatto più di 20 gol. Ci stiamo preparando sul tridente Insigne, Callejon e Mertens”.

Fonte: sslazio.it