L’avv. Stagliano (ex ufficio indagini FIGC) continua a portare avanti le sue ragioni affinchè non venga assegnato lo scudetto alla Lazio come anche riportato su lultimaribattuta.it. Sono questioni di documenti e documentazioni sul quale non posso entrare nel merito e quindi esprimere un’opinione in proposito. Certamente la risposta dell’avv. Mignona, che è il promotore dello scudetto alla Lazio, non si farà attendere.

Constatando però questa premura dell’avv. Stagliano anche tifoso romanista mi auguro che lo stesso  possa riprodurre uguale impegno e perseveranza sulla possibile illegittimità dello scudetto della Roma 1941/1942. Ricordo che questo campionato, sempre come riportato da varie notizie apparse in passato sul web, sarebbe stato vinto dopo “le raccomandazioni” da parte di alcuni esponenti del governo di quell’epoca affinchè alcuni calciatori giallorossi rientrassero dal fronte per permettergli di partecipare al campionato mentre le altre squadre continuavano ad avere i propri atleti titolari a difendere la Patria nelle varie trincee della 2a guerra mondiale

Considerato che la AS Roma non ha mai voluto chiarire questa possibile ignobile vicenda si potrebbe almeno verificare la vericidità dei documenti e nel caso fossero confermati revocare il titolo.