la Lazio scende in campo forse con troppa sufficienza, pensando di superare il Crotone con il minimo sforzo invece la squadra calabrese costringe i biancocelesti, nei primi 45 minuti, al punteggio di 0-0. 

Nell’intervallo probabilmente Simone Inzaghi avrà detto qualcosa alla squadra, non posso conoscere le parole precise ma deve aver utilizzato quelle giuste riuscendo a motivare ottimamente la squadra visto che nel secondo tempo è come se in campo  fosse entrata un’altra Lazio e per il Crotone si sono spente in anticipo le luci del Natale.

Immobile, Milinkovic e Luis Alberto che nella prima frazione di gioco sembravano quasi apatici nei secondi 45 minuti si sono ripresi la scena dell’Olimpico.

Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare ed ecco la squadra d’Inzaghi che ritorna ad essere il rullo compressore che solo alcune decisioni arbitrali “pittoresche” nei precedenti incontri gli impediscono di stare al vertice della classifica.

Per sboccare il risultato gli bastano solo i primi 11 minuti di gioco dalla fine dell’intervallo e Lukaku su ottima giocata di Immobile porta in vantaggio la Lazio.

Da questo momento diventa tutto più semplice e la Prima Squadra della Capitale serve il poker al Crotone al 78′ Immobile (L), 86′ Lulic (L), 89′ Felipe Anderson (L).

Una Lazio che riesce a vincere una partita, seppur con un’avversario di seconda fascia ma che oggi sembrava giocarsi la partita della vita, complicatasi nel primo tempo ma che poi ha vinto con la volontà dei primi della classe può essere fermata solo con il VAR perchè tecnicamente e tatticamente sarà difficilissimo per chiunque superarla. Da inizio stagione ad oggi infatti l’unico avversario che è riuscita a fermarla è stata la moviola in campo.

Avanti il prossimo….

 

Lazio-Crotone 4-0

Marcatori: 56′ Lukaku (L), 78′ Immobile (L), 86′ Lulic (L), 89′ Felipe Anderson (L).

 

LAZIO (3-4-2-1): Strakosha; Patric, de Vrij, Wallace; Marusic, Parolo, Murgia (65′ Leiva), Lukaku; Luis Alberto (83′ Felipe Anderson), Milinkovic (65′ Lulic); Immobile.

A disp. Vargic, Guerrieri, Basta, Bastos, Luiz Felipe, Radu, Jordao, Caicedo, Nani.

All. Simone Inzaghi

 

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Sampirisi (83′ Faraoni), Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis; Trotta, Budimir (83’Simy), Stoian (65′ Tonev).

A disp. Festa, Viscovo, Cabrera, Pavlovic, Aristoteles, Crociata, Kragl, Suljic.

All. Benito Carbone

 

ARBITRO: Calvarese (sez. Teramo). Ass: Vuoto-Paganessi. IV: Abbattista. VAR: Banti AVAR: Illuzzi.

 

NOTE. Ammoniti: 40′ Milinkovic (L), 68′ Ajeti (C), 74′ Budimir (C)

Recupero: 2′ pt, 2′ st.

 

 

Serie A TIM, 18^ Giornata

Sabato 23 dicembre 2017, ore 12:30

Stadio Olimpico di Roma