Rômulo, un serio professionista con ancora la Lazio addosso

Con la Lazio ha giocato solo 13 partite vincendo la Coppa Italia 2018-2019. Nonostante i soli 6 mesi nel quale ha vestito la maglia con l’aquila sul petto è nato da subito un grande feeling con la squadra ma soprattutto con i tifosi.

A Formello era venuto in prestito dal Genoa e al termine la Lazio decise di non riscattarlo ma come purtroppo è successo più volte con giocatori andati via sempre con strascichi di polemiche, Rômulo salutò e ringraziò tutto l’ambiente biancoceleste anche se con un minimo di sorpresa per non essere stato riscattato dalla società.

Ieri, dal suo profilo personale di Instagram pubblica un’altra attestazione di stima e attaccamento alla Lazio ma soprattutto al Tucu da parte del proprio figlio.

Faccio un grande “in becco all’aquila” per tutto e chissà che nella prossima stagione non può rivestire la maglia biancoceleste. Ad oggi è svincolato, le competizioni nella prossima stagione saranno 3, di giocatori affidabili ce ne vorranno per tentare di arrivare fino alla fine delle competizioni e Romulo come sappiamo è un centrale di centrocampo ma può fare anche il centrocampista di destra e il terzino sempre stesso lato del campo.

Rispondi